Memorandum agevolazioni per figli a carico

Redatto dal Dott. Emanuele Penzo – Commercialista

Familiari a carico: sono considerati a carico tutti i membri della famiglia che nel corso dell’anno non hanno posseduto un reddito complessivo superiore a Euro 2.840,51, al lordo degli oneri deducibili (l’importo è relativo all’anno 2009).
I figli sono considerati a carico indipendentemente dall’età e dal fatto che stiano studiando o siano dediti a tirocini gratuiti: nella definizione di figlio si intendono, oltre ai figli naturali riconosciuti, anche gli adottivi, affiliati o affidati.
Se i genitori non sono legalmente ed effettivamente separati la detrazione per i figli a carico deve essere ripartita al 50%, fatta salva la facoltà per i genitori di attribuire l’intera detrazione al genitore col reddito superiore.
In caso di separazione legale ed effettiva la detrazione spetta, in mancanza di accordo tra le parti, integralmente al genitore affidatario, ovvero in caso di affido congiunto al 50% ciascuno (anche in questo caso è prevista la facoltà per i genitori di attribuire l’intera detrazione al genitore col reddito complessivo più elevato).
Ovviamente se un genitore fruisce al 100% della detrazione, l’altro genitore non può fruirne.
Si consideri che la detrazione per i famigliari a carico diminuisce con l’aumentare del reddito.
Se un genitore è fiscalmente a carico dell’altro, quest’ultimo può considerare l’intera spesa sostenuta ai fini della detrazione, entro gli eventuali limiti posti per legge.
E’ prevista una ulteriore detrazione di Euro 1.200 per le famiglie con almeno 4 figli.

Oneri e spese detraibili.
Sono detraibili le seguenti spese sostenute per i famigliari a carico:
Spese sanitarie
Spese per i mezzi necessari alla deambulazione, locomozione, accompagnamento, sollevamento dei disabili e le spese per i sussidi tecnici e informatici per l’autosufficienza e integrazione dei disabili
Spese per l’acquisto e riparazione dei veicoli per disabili
Spese per l’acquisto di cani guida
Premi per l’assicurazione sulla vita o contro gli infortuni
Spese per l’istruzione secondaria e universitaria
Spese per l’attività sportiva praticata dai ragazzi
Spese per i canoni di locazione sostenute dagli studenti universitari fuorisede
Spese l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblici
Spese per gli addetti all’assistenza personale nell’interesse dei figli non autosufficienti
Contributi versati per il riscatto di laurea del soggetto fiscalmente a carico che non abbia ancora iniziato l’attività lavorativa e non sia iscritto ad altre forme di previdenza
Spese sostenute per la frequenza degli asili nido

Per le spese sostenute per i figli la detrazione spetta al genitore a cui è intestato il documento che certifica la spesa; se il documento che certifica la spesa è intestato al figlio, la spesa deve essere ripartita tra i genitori nella proporzione in cui le hanno effettivamente sostenute.

In merito alle spese precedentemente segnalate si evidenzia quanto segue:

Spese per l’acquisto e riparazione dei veicoli per disabili: tale detrazione spetta una volta sola in quattro anni, salvo i casi in cui il veicolo venga cancellato dal PRA, e la detrazione spetta per una spesa massima di Euro 18.075,99, rateizzabile in 4 rate dello stesso importo.
Sono deducibili le spese di manutenzione straordinaria sempre nel limite prima esposto, comprensivo del costo del veicolo: le spese di manutenzione non possono essere rateizzate.

·          Se il veicolo viene trasferito a titolo oneroso o gratuito entro due anni dall’acquisto deve essere versata la differenza tra l’imposta determinata in assenza dell’agevolazione e quella risultante dall’applicazione dell’agevolazione: tale norma non si applica qualora il trasferimento sia stato reso necessario da un mutamento dell’handicap che comporti per il disabile la necessità di acquistare un nuovo veicolo sul quale effettuare nuovi e diversi adattamenti.

Spese per l’acquisto dei cani guida: valgono le stesse norme previste per il punto precedente, senza un tetto massimo di spesa. E’ prevista una detrazione annua forfetaria per il mantenimento del cane di Euro 516,46. La detrazione spetta una sola volta in un periodo di quattro anni, salvo il decesso dell’animale.

Spese per l’istruzione secondaria e università: sono incluse anche le spese per corsi di perfezionamento e/o di specializzazione universitaria tenuti presso università e istituti pubblici o privati, italiani o stranieri.

Spese per attività sportive praticate dai ragazzi: sono detraibili le spese fino a Euro 210 per figlio, di età compresa tra i 5 ed i 18 anni, per l’iscrizione annuale e l’abbonamento ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi dedicati all’attività sportiva dilettantistica

Spese per i canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuorisede: nel limite di Euro 2.633 possono essere detratte le spese sostenute dagli studenti universitari iscritti ad un corso di Laurea in una università situata in Comune diverso da quello di residenza, per canoni di locazioni derivanti da contratti stipulati ai sensi della legge 9 dicembre 1998 n. 431. L’Università deve essere ubicata in un Comune distante almeno 100 km. dal Comune di residenza e comunque in una provincia diversa.

Spese per l’acquisto di abbonamenti al servizio di trasporto pubblico: sono deducibili le spese per l’acquisto degli abbonamenti al servizio di trasporto locale, regione ed interregionale nel limite di Euro 250. L’importo massimo è cumulativo per il genitore e tutti gli eventuali familiari a carico e per la detrazione rileva l’anno di pagamento e non la scadenza dell’abbonamento.

Spese per asili nido: possono essere dedotte le spese per il pagamento delle rette di asili nido fino ad un limite massimo Euro 632 annui per figlio.

Per ottenere i risparmi fiscali conseguenti al sostenimento delle spese di cui sopra è necessario conservare la documentazione comprovante le spese sostenute per la predisposizione della dichiarazione annuale dei redditi (sia modello Unico che 730).

Quanto esposto è in vigore per l’anno d’imposta 2009.

Redatto dal Dott. Emanuele Penzo
STUDIO PENZO
Per info: emanuele.penzo@penzopaolo.191.it

SIGNORA MIA / Reinventarsi dopo la maternità, un affare da ‘‘Mamme cre-attive”

Si dice che diventare madri cambi la vita. In tutti i sensi, anche quello professionale. Spesso, infatti, dopo la naturale pausa data dalla maternità, non è così semplice reinserirsi  come prima nel mondo del lavoro, specie per le libere professioniste abituate a gestire i proprio clienti e profitti. Ecco quindi che entrano in gioco creatività e volontà di riprendersi in mano la propria vita, non rinunciando a dedicare energie (molte) anche alla famiglia.

Michela Muroni, ligure trasferita ormai da molti anni a Milano, con un passato come art buyer, dopo la maternità ha deciso di organizzare eventi dedicati alla creatività emergente, curati in ogni dettaglio, che di volta in volta cambiano fil rouge e legano insieme nomi e storie diverse. Il prossimo week end, a Milano, allo StudioArea22 (via Giusti 22 zona Paolo Sarpi) si terrà infatti “Signora mia! Ri-creazioni di mamme”, mostra mercato di mamme cre-attive a ingresso libero.

Come si svolgerà questo evento?
“Apriamo sabato e domenica dalle 10 alle 20. Sabato alle 20 ci sarà la proiezione del docufilm di Silvia Savorelli “Le stanze delle donne” che racconta la storia di quattro donne che per scelta lavorano in casa, di cui due mamme e ne illustra tutte le difficoltà, da come allestire il luogo di lavoro a come far conciliare le esigenze di lavoratrice con quelle di casalinga, mamma e moglie. Durante i due giorni nello spazio ci saranno  una quindicina di espositori con le loro proposte”.

Quali sono stati i criteri di scelta degli espositori?
“Li ho scelti io uno per uno. Il primo criterio è stato che fossero mamme o che stessero per diventarlo, donne ricreate grazie alla creatività, che hanno saputo declinare le proprie competenze per far nascere una propria attività di stilista, designer o illustratrice. Rimettersi in gioco, senza paura e con energia positiva, questa la chiave”.

Come sono disposti gli spazi?
“La location è una vecchia carrozzeria e il proprietario ci mette a disposizione alcuni oggetti di modernariato da poter usare per gli allestimenti. A ogni designer ho chiesto infatti di ricreare in loco una piccola boutique per differenziarsi e dare un certo tono all’esposizione, non volevo assolutamente dare l’idea del mercatino da strada, come del resto non l’ho mai fatto negli eventi che ho organizzato”.

Quali feedback ha avuto da espositori e visitatori nelle precedenti occasioni?
“Da parte di tutti, sempre, un riconoscimento globale del lavoro nell’insieme, della cura dei particolari. Non ho nulla contro i mercatini, dove ognuno di noi magari ha iniziato a proporre le proprie cose, ma questa è una cosa diversa, più ricercata e raccolta, non in una piazza o in una strada aperta a tutti. Lo spirito è diverso, espositori e clienti lo hanno apprezzato e se si riconoscono in questo mood, mi seguono. Si crea una sinergia tra espositori e location, un po’ casa un po’ showroom, e si ha la possibilità di proporre non solo un prodotto, ma emozioni e sensazioni”.

Chi sarà presente il prossimo week end a Milano?
“Ci saranno abc hobby arzigogoli in lana, am sartoria donna, barlafus addobbi per sciure, cicca-cicca t-shirt bimbi, cristina boselli ceramiche in gres tornite a mano, e’ cor abiti dal mondo delle fiabe, elenascarp abiti e oggetti in carta fatti a mano, equilibrium abiti e accessori in feltro, feltroanchio creazioni in feltro e seta, fragile gioielli in porcellana e foto, mamma nae idee per bimbi da 0 a 3 anni, olga pong cappelli cerchietti e acconciature, paola canziani i miei fiori, portami via oggetti da valigia e simongia oggetti e accessori”.

Prossimi eventi in programma?
“Sto pensando a qualcosa per Natale, ma ancora niente di definito. Per ogni dettaglio e per tenersi aggiornate sugli eventi comunque si possono consultare i due blog ricreazionidimamme.blogspot.com e michelamuroni.blogspot.com”.

Giulia Rossi per www.boop.it

Copyright © 2012 - Trono Consulting Srl All rights reserved - e: info@sosgenitori.it - t: +39 346 7067060 - f: +39 051-0822061
Trono Consulting Srl - P.I. 01996980502 - Via Vespucci, 11 - Santa Croce sull' Arno (PI) - Capitale sociale i.v. 25.000 euro
Agenzia di Ricerca e Selezione del Personale
Iscritta all'Albo delle Agenzie per il Lavoro - sez. IV
MMinistero del Lavoro e Politiche Sociali - Aut. MIn. prot. 13/II/0009764 del 07/07/2011